Archibio.com - La rivista online del vivere sano
cerca nel sito di Archibio.com

Archibio.com - La rivista online dedicata al vivere sano
 
archibio.com
Alimentazione
Salute e benessere
Vacanze e vivere sano
Turismo ecologico
Ambiente
Bioarchitettura
Casa ecologica
Energie Rinnovabili



inserzionisti

inserzionisti di Archibio
Consulta l'elenco completo e aggiornato delle Aziende inserzioniste su Archibio.com .

Diventa inserzionista di Archibio.com, acquista spazi e servizi pubblicitari sulle pagine della rivista on line del vivere sano

Newsletter

Archibio Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Archibio.com per rimanere sempre aggiornato sulle novità editoriali del sito.

Sei un utente già registrato?
Inserisci
nome utente

password

per modificare le tue preferenze
Hai dimenticato i tuoi dati di accesso?

diventa autore

diventa autore di Archibio.com

Sei un esperto di uno degli argomenti relativi al vivere sano trattati su Archibio.com?
Contatta la redazione e diventa autore, entrerai così a far parte del nostro network.


gli autori di archibio.com

L'elenco completo e aggiornato degli Autori aderenti ad Archibio.com



Archibio.com  >  Ambiente >  Qualità ambientale >  La lana di vetro

La lana di vetro

Un contributo efficace allo sviluppo sostenibile

Autore Letizia Pilotti
Categoria Qualità ambientale

Ridurre i consumi energetici non è soltanto una necessità di tipo economico, dovuta al costante aumento dei costi di tutti i tipi di combustibili, ma è soprattutto un dovere nei confronti dell’ambiente. In Italia più che altrove, dicono gli esperti,è necessario parlare di emergenza ambientale, dipendenza energetica e sostenibilità economica dei costi dell’energia, tre aspetti di uno stesso problema.
A differenza di quanto si ritiene comunemente,non sono i trasporti e le industrie
i principali responsabili del consumo energetico, ma gli edifici. Le nostre case sfruttano il 40% dell’energia impiegata in Europa rispetto al 28% dell’industria ed al 32% dei trasporti (Fonte: Eurima:European Insulation Manufacturers Association).).
Lo spreco energetico è un problema che può essere superato principalmente attraverso una sempre migliore “qualità energetica” degli edifici, per trasformare un’emergenza in opportunità di crescita dell’intero comparto edilizio.
Per capire quali sono gli interventi più appropriati per migliorare l’efficienza
energetica della propria casa bisogna analizzare il modo in cui i consumi
energetici si ripartiscono attraverso l’edificio. Il principale responsabile
delle dispersioni è l’involucro edilizio.
In Italia abbiamo costruito un’enorme quantità di case altamente dispersive dal punto di vista energetico, proprio perché l’ involucro non è adeguatamente
isolato. Gli esperti calcolano che oltre il 50% dell’energia che consumiamo
per il riscaldamento domestico viene inutilmente sprecato, mentre
si potrebbe arrivare a risparmiare fino al 75% mantenendo un buon comfort.
Questa situazione deriva dal mancato isolamento dei nostri edifici soprattutto nel passato.
Il 70% delle case italiane, infatti, è antecedente alla prima legge sull’isolamento termico del 1977: non sono isolate o lo sono in maniera insufficiente.(Fonte. Rivista dell’Ordine degli Ingegneri di Milano).
Le seguenti tabelle riportano i risultati di un’ indagine condotta dall’Eurima stessa, dalla quale si evince che, per via delle loro condizioni climatiche, i paesi scandinavi, capeggiati dalla Svezia, ritengono la loro posizione di preminenza, mostrando al resto dell’Europa la strada da seguire. Il Sud continua a restare indietro, nonostante le normative europee richiedano migliori standard per soddisfare gli obiettivi di Kyoto.
Tali risultati indicano chiaramente che gli sforzi principali devono concentrasi nel sud e nei paesi aventi una vasta popolazione. sono ancora elevati i potenziali risparmi energetici derivanti da maggiori livelli di isolamento in edifici nuovi ed esistenti.


Tabella 1 :Emissioni di CO2 pro capite imputabili alle case


 

 


Tabella 2: Perdita di energia all’anno per casa



 

 

Tabella 3: Perdita di energia totale all’anno imputabile alle case



 

Tabella 4: Spessore isolante delle pareti

 

 

Secondo Eurima basterebbe l’utilizzo di migliori sistemi isolanti per tetti e pareti e si otterrebbe un considerevole risparmio energetico. Aumentare l’efficienza energetica degli edifici del 20% nell’ambito di uno sforzo congiunto di tutte e 27 i membri dell’Ue, porterebbe oltre a un risparmio economico di 270 miliardi di euro l’anno, anche di 3,3 milioni di barili di petrolio al giorno corrispondenti a un taglio di gas serra di 83 milioni di CO2 l’anno. Ma a sfruttare tutto il potenziale tecnologico nel settore dell’isolamento delle case, sottolinea lo studio, si potrebbe arrivare fino a 460 milioni di tonnellate, molto al di sopra del tetto stabilito da Kyoto.
“Adesso che le misure da adottare sono chiare -  spiega Jan te Bos, Direttore Generale di Eurima, è tempo che i Governi europei le applichino senza indugio”.
La lana di vetro, con le sue proprietà di isolamento termico ed acustico,
ricopre ancora oggi un ruolo molto importante soprattutto per il suo impiego in edilizia. Grazie alla sua conduttività termica molto bassa, come si evince dalla tabella di seguito riportata, la lana di vetro permette di migliorare notevolmente il comfort termico all'interno delle case e di limitare sensibilmente il consumo energetico. Inoltre, grazie alle sue proprietà di isolamento continuo (flessibilità e elasticità), permette di limitare considerevolmente l'apparizione delle patologie da condensa (muffe).
La bassa conduttività termica, propria della lana di vetro, dipende soprattutto dal diametro medio delle fibre (micron) e dalla massa volumica dei manufatti. Nei manufatti in lana di vetro, il diametro delle fibre è scelto sufficientemente piccolo per motivi di conduttività termica e di elasticità del prodotto, senza scendere però al di sotto di determinati valori. Lo spettro dei diametri e la percentuale di materiale non fibrato rappresentano un importante elemento di giudizio sulla bontà dei materiali fibrosi. Va osservato che nella lana di vetro, non esistono fibre di diametro micronico e submicronico come pure quantità, seppure ridotte di materiale non fibrato. 




    

La tecnologia attuale di produzione consente di ottenere un prodotto ottimizzato sotto molteplici aspetti: oltre ai noti requisiti di isolamento termico ed acustico, la lana di vetro possiede altre caratteristiche essenziali strettamente legate alla sua origine, composizione e struttura.
Fra queste, ricordiamo
• Proprietà meccaniche
• Ottimo comportamento al fuoco,
• Stabilità dimensionale e funzionale al variare della temperatura e dell'umidità relativa,
• Idroreppelenza e resistenza all'umidità,
• Elevato range di temperature di utilizzo,
• Bassi costi di produzione.( Tabella 6).



Tabella 6: Costi di produzione dei materiali isolanti.


Tra gli svantaggi della lana di vetro vi è quello di non essere adatta per tutti i tipi
di isolamento, come si evince dalla tabella seguente, (Fonte ENEA), ma non quello di essere dannosa per la salute:
nell'ottobre del 2001, la IARC, "International Agency for Research on cancer", appartenente all'Organizzazione Mondiale per la Sanità ha ufficialmente derubricato la lana di vetro come potenzialmente dannosa per la salute - dopo studi durati più di 15 anni- per le lane minerali. Secondo la classifica IARC, le lane minerali presentano un rischio sanitario pari al rischio di una tazza di tè e inferiore ad un vasetto di sottaceti.



Tabella 5 : Materiali isolanti e relative applicazioni


Illustriamo adesso il processo di fabbricazione della lana di vetro.
Esso si avvale delle seguenti fasi:
• Composizione del vetro nel forno (sabbia, carbonato e solfato di sodio, solfato di potassio, dolomite,più altri materiali in precise proporzione e con mescolazione perfettamente omogenea).
• Fusione: il composto viene introdotto in un forno a riscaldamento elettrico alla temperatura di 1400 °C circa, dove fonde. Successivamente, il magma sfuso, attraversi i canali di alimentazione del forno raggiunge le unità di fabbricazione.
• Produzione delle fibre: La trasformazione del vetro fuso in fibre avviene mediante il passaggio attraverso i fori di una coppa rotante. Dopo un primo stiramento meccanico orizzontale dovuto alla forza centrifuga, le fibre sono tirate verticalmente sotto l'azione termica e meccanica di un fluido.
• Realizzazione dei prodotti: Dopo il fibraggio, le fibre vengono apprettate con particolari resine e convogliate su nastri trasportatori. Vengono poi passate in stufa ad aria calda, alla temperatura di circa 250°C, dove avviene la polimerizzazione delle resine. La velocità di marcia dei nastri trasportatori ed il loro distanziamento regolabile all'interno della stufa permettono di definire la densità e lo spessore dei manufatti.
• Fase finale di accoppiamento con eventuali sopporti di rivestimento, di taglio, rifinitura ed imballaggio.
Il processo di produzione della lana di vetro è fortemente automatizzato e prevede un severo controllo di qualità sulle materie prime, in fase di produzione e sul prodotto finito.



Ciclo produttivo della lana di vetro

 

 






Archibio inserzionista

Acquista spazi e servizi pubblicitari sulle pagine della rivista on line del vivere sano.
La tua azienda opera nel settore alimentazione, salute, benessere, vacanze, vivere sano, turismo ecologico, ambiente, bioarchitettura, casa ecologica o energie rinnovabili?

Diventa inserzionista di Archibio.com, un investimento pubblicitario di sicuro ritorno.



Archibio autore

Sei un esperto di uno degli argomenti relativi al vivere sano trattati su Archibio.com?
Ti occupi di alimentazione, salute, benessere, vacanze, vivere sano, turismo ecologico, ambiente, bioarchitettura, casa ecologica o energie rinnovabili?

Contatta la redazione e diventa autore, entrerai così a far parte del nostro network.





La vetrina delle aziende

FaenzaINbolla 2016

FaenzaINbolla 2016

FaenzaINbolla 2016 #nonsolobollicine

Presentazione, degustazione e commercializzazione di "bollicine", in abbinamento a prodotti gastronomici di qualità, presso Casa Spadoni a Faenza.

 

Farma Natura Parafarmacia

Farma Natura Parafarmacia

FarmaNaturaShop.it è la parafarmacia online disponibile 24 ore al giorno tutti i giorni in un semplice click. Su FarmaNaturaShop trovi oltre 2000 articoli tra i migliori prodotti per salute, bellezza, benessere, infanzia, salute degli animali, alimentazione e articoli sanitari ed elettromedicali. Parafarmacia Online Italiana autorizzata dal Ministero della Salute per la vendita di farmaci da banco.

New Dimension Divani

New Dimension Divani

New Dimension Divani

New Dimension Divani produce da oltre 30 anni con maestria artigiana divani su misura, poltrone, letti imbottiti e complementi d'arredo.

 

WebPromotion.it

WebPromotion.it

Con WebPromotion.it in prima pagina su Google! Una parola chiave in OMAGGIO per tutti i nuovi clienti con l'acquisto di una parola chiave posizionata su Google.

 

Promo Vacanze

Promo Vacanze

Su PromoVacanze.com i migliori hotel e alberghi per la vacanza ecologica in Italia.

Hai un Hotel o un Bed&Breakfast ecologico? Registra il tuo Hotel e avrai una pagina dedicata del tuo Hotel anche su Archibio.com!

 


inserzionisti

inserzionisti di Archibio
Consulta l'elenco completo e aggiornato delle Aziende inserzioniste su Archibio.com .

Diventa inserzionista di Archibio.com, acquista spazi e servizi pubblicitari sulle pagine della rivista on line del vivere sano




 
Archibio.com - La rivista online del vivere sano
un progetto Net Marketing S.r.l.
Piazza Falcone Borsellino, 6
47121 Forlì (FC) - Italia
tel. 0543.424534
fax 178.2727867
P.Iva 03873590404
E-mail info@archibio.com
 
Posizionamento su Google



credits