Archibio.com - La rivista online del vivere sano
cerca nel sito di Archibio.com

Archibio.com - La rivista online dedicata al vivere sano
 
archibio.com
Alimentazione
Salute e benessere
Vacanze e vivere sano
Turismo ecologico
Ambiente
Bioarchitettura
Casa ecologica
Energie Rinnovabili



inserzionisti

inserzionisti di Archibio
Consulta l'elenco completo e aggiornato delle Aziende inserzioniste su Archibio.com .

Diventa inserzionista di Archibio.com, acquista spazi e servizi pubblicitari sulle pagine della rivista on line del vivere sano

Newsletter

Archibio Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Archibio.com per rimanere sempre aggiornato sulle novità editoriali del sito.

Sei un utente già registrato?
Inserisci
nome utente

password

per modificare le tue preferenze
Hai dimenticato i tuoi dati di accesso?

diventa autore

diventa autore di Archibio.com

Sei un esperto di uno degli argomenti relativi al vivere sano trattati su Archibio.com?
Contatta la redazione e diventa autore, entrerai così a far parte del nostro network.


gli autori di archibio.com

L'elenco completo e aggiornato degli Autori aderenti ad Archibio.com



Archibio.com  >  Ambiente >  Qualità ambientale >  Fumo & Funghi

Fumo & Funghi

Osservazioni sul riscaldamento dei pubblici esercizi

Autore Marco Monari
Categoria Qualità ambientale

Non certamente attraverso questo articolo che intendo parlare dei danni da fumo, sia da sigaretta sia dalla produzione scellerata di fumi provenienti da ciminiere di industrie ad altro rischio, n tanto meno della pericolosit di alcuni miceti dallaspetto tanto invitante quant velenosa la loro polpa; intendo invece esprimere  alcune considerazioni sullevoluzione dei modi e degli strumenti utilizzati per il riscaldamento dei dehors e delle verande di locali pubblici.

Il problema nato alcuni anni fa con lemanazione della legge che proibiva il fumo nei locali pubblici e nei luoghi di lavoro (legge 03/01/03). Grande conquista per la salute di tutti: chi non ricorda i locali fumosi e i bar il cui pavimento si riduceva a un tappeto di mozziconi di sigarette? Ma allo stesso tempo lapplicazione di questa normativa ha costretto i gestori di locali pubblici a creare zone definite per fumatori e per non fumatori.
Scelta facile solo in apparenza, in quanto dipendente essenzialmente dalla tipologia degli avventori; ma per i cosiddetti locali di passaggio la scelta era obbligata, specie per gli esercizi pubblici posti nel centro storico delle grandi citt: destinare lintero spazio del locale ai non fumatori. E i fumatori? Per loro lo spazio poteva essere unicamente allesterno, nei cosiddetti dehors. Nessun problema nella buona stagione ma nella stagione invernale? E, fumatori a parte, come riscaldare dehors e verande utilizzate per consumare tramezzini nella pausa pranzo ?

La tecnologia viene in aiuto per rispondere allesigenza. Le maggiori case produttrici di apparecchiature a gas (propano o butano) hanno prodotto sistemi di riscaldamento per esterno che consentono agli avventori dei locali di stare allaperto con il massimo comfort anche nelle stagioni pi fredde invadendo il mercato con i cosiddetti funghi riscaldatori o termofunghi.
I funghi riscaldatori non sono altro che apparecchi alimentati con bombole a gas che emanano e diffondono calore tuttintorno  raggiungendo superfici riscaldate di  25 - 30 metri quadrati.
Dal punto di vista tecnologico sono impianti di riscaldamento che appaiono di semplice realizzazione, ma al contrario la loro installazione, seppur allesterno, in locali pubblici quali bar, ristoranti, pub e discoteche, ha costretto, con landare del tempo, i costruttori a immettere sul mercato prodotti di elevata tecnologia.

Ladozione di nuovi materiali e sistemi di sicurezza ha comportato nella costruzione sia lutilizzo di raggi infrarossi diffusi con particolari lampade placcate che ne garantiscono una durata di migliaia di ore di attivit (fino a 8.000), sia luso di componenti di alta qualit che fanno parte di dispositivi antiurto e antiribaltamento. Questi ultimi garantiscono allutilizzatore la sicurezza del fungo, in quanto, in caso di urto o caduta accidentale con ribaltamento della bombola, interrompono il flusso del gas di alimentazione in 20 millesimi di secondo.
Anche dal punto di vista energetico, la progettazione e lesperienza data dal loro uso ha conciliato tecnologia e soluzioni applicative, come ad esempio le parabole basculanti, che sono in grado di riscaldare zone ben delimitate e al contempo ottimizzare i consumi e garantire in tal senso unautonomia di circa 40 ore con 15 kg di gas e una produzione di calore pari a circa 12.000 Watt..
Ricordo che il gas propano o butano considerato, al pari del petrolio, del carbone, e di altre forme energetiche rinnovabili, una fonte di energia primaria. Normalmente nella maggior parte dei casi lenergia primaria deve essere trasformata in energia secondaria, in centrali elettriche o raffinerie, per poterla utilizzare.

Resta il fatto che questi sistemi di riscaldamento, evolutisi nel tempo, si sono trovati inseriti in un contesto a loro non del tutto favorevole: lautonomia delle bombole di gas costringe infatti a un rifornimento quasi continuo e il loro uso in locali pubblici pu determinare ingiustificata preoccupazione relativamente alla loro sicurezza.
Circa lapprovvigionamento delle bombole dei termofunghi, occorre tenere conto che di questi dispositivi spesso si fa largo uso in locali ubicati nel centro delle citt e ci costringe chi effettua le consegne a scontrarsi con la difficile realt dellaccesso alle zone del centro storico, con la complessa condizione della circolazione stradale aggravata dalle condizioni di parcheggio. Inoltre il gas combustibile utilizzato, contenuto in bombole, ha peso specifico maggiore dellaria e, per ragioni di sicurezza antincendio, cos come disposto dalla specifica normativa di sicurezza, non pu essere stoccato in locali interrati o zone interrate (DM 12/04/96).
In aggiunta a ci la mancanza di chiarezza sulle reali condizioni di sicurezza dei funghi riscaldatori ha determinato preoccupazione per la loro diffusione. A maggior chiarimento basti pensare che non si mai sentito che siano stati oggetto di incidenti o abbiano determinato danni a persone o cose.

In questo clima alquanto gelido per i funghi riscaldatori gli interessi commerciali hanno fatto s che i gestori dei locali iniziassero a orientarsi circa luso di riscaldatori elettrici a raggi infrarossi. Si tratta di apparecchiature realizzate con il fine di essere utilizzate per il riscaldamento a zone sia allinterno sia allesterno, che inoltre garantiscono la silenziosit nelluso, lassenza di combustione, lassenza di condensa o il sollevamento di polvere. Il loro funzionamento a energia elettrica prevede bassi consumi energetici mediante riscaldatori alogeni in fibra ceramica, in fibra di carbonio e in altri materiali ad alto rendimento.
Funzionando a energia elettrica, lapprovvigionamento energetico dipende dalle linee elettriche e non dai trasportatori, e le condizioni di sicurezza sono garantite dalla corretta esecuzione dellimpianto elettrico, che deve essere sempre certificato secondo i contenuti della legge 46/03/90.
Mi preme ricordare che lenergia elettrica considerata, al pari dellolio combustibile o della benzina, una fonte di energia secondaria, derivante da fonti di energia primaria; e che, per ottenerla, si rende necessario un processo di trasformazione che implica obbligatoriamente una perdita di energia dovuta alla trasformazione della stessa.

A questo punto opportuno un chiarimento sullimportanza della scelta della forma di energia che viene ritenuta pi idonea rispetto allesigenza dellutilizzatore, senza dimenticare, per, il contesto economico del nostro paese. Come gi anticipato, la scelta di una fonte di energia primaria comporta un processo che fa giungere lutilizzatore direttamente allenergia finale. Questultima la forma di energia utilizzata direttamente dallutilizzatore: ne sono alcuni esempi la benzina nel serbatoio, il gas nelle bombole o nella condotta, o lenergia elettrica fornita dallazienda distributrice.

Resta fermo il fatto che fonti di energia secondaria si ottengono dalla trasformazione da fonti di energia primaria con una perdita di parte di energia. Questo un processo a scalare, e procede fino a giungere allenergia utile che viene erogata direttamente allutente finale, nel nostro caso lavventore del bar, sotto forma di calore.
Ora indubbio che la sicurezza del cittadino deve essere tutelata, cos come deve essere ridotto il traffico nel centro storico e nella periferia delle citt; ma altrettanto vero che, valutata lapparecchiatura nel suo complesso e le sue condizioni di esercizio, si devono privilegiare forme di energia che provengano da processi di lavorazione che richiedano la minor perdita di energia.

In ultima analisi, nelle condizioni di esercizio allesterno, o, per essere pi precisi, nei dehors e nelle verande di locali pubblici in cui comunque la ventilazione naturalmente assicurata dalla loro stessa struttura, opportuno fare unanalisi particolarmente accurata nella scelta del sistema di riscaldamento, sia per il possibile risparmio energetico a vantaggio dellutilizzatore, sia per le ripercussioni sullambiente e sul carico energetico nazionale.






Archibio inserzionista

Acquista spazi e servizi pubblicitari sulle pagine della rivista on line del vivere sano.
La tua azienda opera nel settore alimentazione, salute, benessere, vacanze, vivere sano, turismo ecologico, ambiente, bioarchitettura, casa ecologica o energie rinnovabili?

Diventa inserzionista di Archibio.com, un investimento pubblicitario di sicuro ritorno.



Archibio autore

Sei un esperto di uno degli argomenti relativi al vivere sano trattati su Archibio.com?
Ti occupi di alimentazione, salute, benessere, vacanze, vivere sano, turismo ecologico, ambiente, bioarchitettura, casa ecologica o energie rinnovabili?

Contatta la redazione e diventa autore, entrerai così a far parte del nostro network.





La vetrina delle aziende

FaenzaINbolla 2016

FaenzaINbolla 2016

FaenzaINbolla 2016 #nonsolobollicine

Presentazione, degustazione e commercializzazione di "bollicine", in abbinamento a prodotti gastronomici di qualit, presso Casa Spadoni a Faenza.

 

Farma Natura Parafarmacia

Farma Natura Parafarmacia

FarmaNaturaShop.it la parafarmacia online disponibile 24 ore al giorno tutti i giorni in un semplice click. Su FarmaNaturaShop trovi oltre 2000 articoli tra i migliori prodotti per salute, bellezza, benessere, infanzia, salute degli animali, alimentazione e articoli sanitari ed elettromedicali. Parafarmacia Online Italiana autorizzata dal Ministero della Salute per la vendita di farmaci da banco.

New Dimension Divani

New Dimension Divani

New Dimension Divani

New Dimension Divani produce da oltre 30 anni con maestria artigiana divani su misura, poltrone, letti imbottiti e complementi d'arredo.

WebPromotion.it

WebPromotion.it

Con WebPromotion.it in prima pagina su Google! Una parola chiave in OMAGGIO per tutti i nuovi clienti con l'acquisto di una parola chiave posizionata su Google.

 

Promo Vacanze

Promo Vacanze

SuPromoVacanze.com i migliori hotel e alberghi per la vacanza ecologica in Italia.

Hai un Hotel o un Bed&Breakfast ecologico? Registra il tuo Hotele avrai una pagina dedicata del tuo Hotel anche su Archibio.com!


inserzionisti

inserzionisti di Archibio
Consulta l'elenco completo e aggiornato delle Aziende inserzioniste su Archibio.com .

Diventa inserzionista di Archibio.com, acquista spazi e servizi pubblicitari sulle pagine della rivista on line del vivere sano




 
Archibio.com - La rivista online del vivere sano
un progetto Net Marketing S.r.l.
Piazza Falcone Borsellino, 6
47121 Forl (FC) - Italia
tel. 0543.424534
fax 178.2727867
P.Iva 03873590404
E-mail info@archibio.com
 
Posizionamento su Google



credits