Archibio.com - La rivista online del vivere sano
cerca nel sito di Archibio.com

Archibio.com - La rivista online dedicata al vivere sano
 
archibio.com
Alimentazione
Salute e benessere
Vacanze e vivere sano
Turismo ecologico
Ambiente
Bioarchitettura
Casa ecologica
Energie Rinnovabili



inserzionisti

inserzionisti di Archibio
Consulta l'elenco completo e aggiornato delle Aziende inserzioniste su Archibio.com .

Diventa inserzionista di Archibio.com, acquista spazi e servizi pubblicitari sulle pagine della rivista on line del vivere sano

Newsletter

Archibio Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Archibio.com per rimanere sempre aggiornato sulle novità editoriali del sito.

Sei un utente già registrato?
Inserisci
nome utente

password

per modificare le tue preferenze
Hai dimenticato i tuoi dati di accesso?

diventa autore

diventa autore di Archibio.com

Sei un esperto di uno degli argomenti relativi al vivere sano trattati su Archibio.com?
Contatta la redazione e diventa autore, entrerai così a far parte del nostro network.


gli autori di archibio.com

L'elenco completo e aggiornato degli Autori aderenti ad Archibio.com



Archibio.com  >  Ambiente >  Qualità ambientale >  Salute e ambiente - le novità del Regolamento REACH (5)

Salute e ambiente - le novità del Regolamento REACH (5)

Il regolamento REACH prevede l'obbligo della registrazione e valutazione di tutte le sostanze chimiche immesse sul mercato e utilizzate nei cicli produttivi

Autore Marco Monari
Categoria Qualità ambientale

Parte 5 di 5

In conclusione, con il Regolamento REACH si è voluto garantire una maggiore attenzione alla salute dei cittadini, specie nel loro ruolo di lavoratori, ma si è voluto influire anche sulla salvaguardia dell’ambiente. Con il REACH sono state messe a disposizione delle imprese utilizzatrici di Sostanze maggiori informazioni rispetto al passato, agevolandole sia per la redazione di una più puntuale Valutazione dei Rischi dell’ambiente di lavoro e dell’ambiente esterno sia per un migliore utilizzo delle stesse Sostanze nel ciclo produttivo.

E’ vero altresì che, per le imprese produttrici di Sostanze, per gli importatori e i mandatari, sono indubbiamente aumentati i costi dovuti alle sperimentazioni sui prodotti e alle tasse di registrazione. Vi sono infatti stime di mercato che prevedono, per l’Industria Chimica Italiana, costi diretti dovuti all’applicazione del REACH pari a circa 1,2 miliardi di euro nel corso degli 11 anni concessi per la completa entrata in vigore del REACH, mentre gli Utilizzatori a Valle si troveranno a sostenere spese pari a 5,8 miliardi di euro.

D’altro lato, favore dell’applicazione del REACH è opportuno citare il parere della Commissione Europea contenuto nel Libro Bianco del REACH. Tale Commissione si è espressa esplicitamente sul fatto che un miglioramento della qualità delle informazioni sulle sostanze chimiche comporterà benefici per la salute dei cittadini e per l’ambiente; tali benefici avranno un  impatto sociale positivo e saranno importanti anche da un punto di vista economico.

Nel Libro Bianco si riportano ad esempio i costi derivanti dalle allergie alle sostanze pericolose che sembra costino all’Europa circa 29 miliardi di euro all’anno. E’ evidente che una riduzione anche in parte dell’incidenza delle allergie potrebbe essere sufficiente a giustificare i costi dell’applicazione del REACH (Savini-Mattarelli, Unibo 2010).
[1]

Dal punto di vista occupazionale potranno nascere Consorzi di imprese e di centri di ricerca in cui tecnici competenti della materia potranno gestire la fase di sperimentazione e di produzione della documentazione della Sostanza in esame, fase obbligatoria per la Registrazione di tali Sostanze.

Inoltre il REACH sarà un stimolo obbligato per aumentare la ricerca, in quanto si renderanno necessari studi per la
modifica delle formulazioni delle sostanze, specie per quelle pericolose, per la loro sostituzione sul mercato.

E’ opportuno segnalare che alcune associazioni ambientaliste lamentano la carenza di misure adeguate nei confronti dei composti ritenuti pericolosi soggetti ad autorizzazione. Per questi infatti non vi è l’obbligo di sostituzione ma devono essere indicatele misure adeguate alla gestione del rischio per un utilizzo in sicurezza.

Anche i numerosi test da effettuare sugli animali sono oggetto di discussione. La stessa UE incoraggia l’uso di test alternativi ma per lo studio di effetti avversi a lungo termine non sono disponibili, al momento, test alternativi altrettanto efficaci (Orengia, 2011, auslto1).[2]

Con questa normativa, una volta si siano acquisiti gli elementi conoscitivi per poter operare con efficacia, si potrà sicuramente apportare un contributo costruttivo nel campo della tutela dell’ambiente agendo con la consapevolezza di poter dare indicazioni per agire negli ambiti che via via si rendono necessari per la promozione della salvaguardia dell’ambiente stesso.

Si tratta unicamente di ampliare la rete di controllo del territorio, con un livello di azione basilare, per un costante monitoraggio dei “prodotti di rifiuto”, solidi, liquidi e aeriformi, generati dall’attività industriale. Pur senza stravolgere gli attuali modelli organizzativi aziendali, che si auspica tendenti sia al rispetto dell’ambiente sia all’applicazione del concetto di sostenibilità ambientale così come previsto del D.Lgs 152/2006, e senza sovvertire i normali compiti lavorativi del personale ispettivo delle AUSL, sarà possibile, di fatto, ampliare la rete di controllo al fine della salvaguardia dell’ambiente.

Questo nuovo orientamento è sicuramente da considerarsi in modo positivo, specie in un momento storico come il nostro, in cui si è giunti alla “resa dei conti” sullo stato di salute del nostro pianeta. L’applicazione del concetto di sostenibilità, a lungo ignorato, è da considerarsi a tutt’oggi un punto di arrivo a cui dovremo comunque giungere.

L’impoverimento delle risorse energetiche naturali e l’inquinamento ambientale sono i punti salienti su cui doversi impegnare nei prossimi anni.


 






Archibio inserzionista

Acquista spazi e servizi pubblicitari sulle pagine della rivista on line del vivere sano.
La tua azienda opera nel settore alimentazione, salute, benessere, vacanze, vivere sano, turismo ecologico, ambiente, bioarchitettura, casa ecologica o energie rinnovabili?

Diventa inserzionista di Archibio.com, un investimento pubblicitario di sicuro ritorno.



Archibio autore

Sei un esperto di uno degli argomenti relativi al vivere sano trattati su Archibio.com?
Ti occupi di alimentazione, salute, benessere, vacanze, vivere sano, turismo ecologico, ambiente, bioarchitettura, casa ecologica o energie rinnovabili?

Contatta la redazione e diventa autore, entrerai così a far parte del nostro network.





La vetrina delle aziende

FaenzaINbolla 2016

FaenzaINbolla 2016

FaenzaINbolla 2016 #nonsolobollicine

Presentazione, degustazione e commercializzazione di "bollicine", in abbinamento a prodotti gastronomici di qualità, presso Casa Spadoni a Faenza.

 

Farma Natura Parafarmacia

Farma Natura Parafarmacia

FarmaNaturaShop.it è la parafarmacia online disponibile 24 ore al giorno tutti i giorni in un semplice click. Su FarmaNaturaShop trovi oltre 2000 articoli tra i migliori prodotti per salute, bellezza, benessere, infanzia, salute degli animali, alimentazione e articoli sanitari ed elettromedicali. Parafarmacia Online Italiana autorizzata dal Ministero della Salute per la vendita di farmaci da banco.

New Dimension Divani

New Dimension Divani

New Dimension Divani

New Dimension Divani produce da oltre 30 anni con maestria artigiana divani su misura, poltrone, letti imbottiti e complementi d'arredo.

 

WebPromotion.it

WebPromotion.it

Con WebPromotion.it in prima pagina su Google! Una parola chiave in OMAGGIO per tutti i nuovi clienti con l'acquisto di una parola chiave posizionata su Google.

 

Promo Vacanze

Promo Vacanze

Su PromoVacanze.com i migliori hotel e alberghi per la vacanza ecologica in Italia.

Hai un Hotel o un Bed&Breakfast ecologico? Registra il tuo Hotel e avrai una pagina dedicata del tuo Hotel anche su Archibio.com!

 


inserzionisti

inserzionisti di Archibio
Consulta l'elenco completo e aggiornato delle Aziende inserzioniste su Archibio.com .

Diventa inserzionista di Archibio.com, acquista spazi e servizi pubblicitari sulle pagine della rivista on line del vivere sano




 
Archibio.com - La rivista online del vivere sano
un progetto Net Marketing S.r.l.
Piazza Falcone Borsellino, 6
47121 Forlì (FC) - Italia
tel. 0543.424534
fax 178.2727867
P.Iva 03873590404
E-mail info@archibio.com
 
Posizionamento su Google



credits